Varese, incrementati i controlli per mercato settimanale

Varese, In occasione del mercato settimanale di ieri gli Agenti del Settore Polizia di Frontiera di Luino hanno incrementato i controlli straordinari sui flussi di visitatori, al fine di verificare eventuali persone irregolarmente soggiornanti ed al contempo assicurare il rispetto dei vigenti provvedimenti statali in materia di contrasto alla pandemia Covid-19, che tra le altre misure, vietano l’ingresso in Italia a chiunque nelle ultime due settimane abbia visitato taluni Stati esteri al momento gravemente colpiti dall’emergenza.

I controlli sono stati effettuati lungo le principali arterie stradali di accesso a Luino e sono stati estesi ai visitatori in arrivo alla locale stazione ferroviaria con i treni passeggeri che collegano direttamente la città anche alla Svizzera, e che nella giornata del mercato settimanale rappresentano un mezzo di trasporto particolarmente comodo ed utilizzato. Gli Agenti hanno anche assicurato il rispetto dell’obbligo di distanziamento interpersonale e della disponibilità della mascherina protettiva sanciti dalla normativa.

Durante i controlli un quarantottenne di nazionalità senegalese, in arrivo con un treno proveniente da Gallarate e privo di documenti di identificazione e soggiorno, è stato condotto in ufficio per verifiche più approfondite, al termine delle quali è risultato irregolarmente soggiornante in Italia ed avviato alle procedure espulsive. È stato anche denunciato per avere reso generalità non veritiere agli Agenti nelle fasi iniziali del controllo.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...