Varese, i poliziotti di quartiere arrestano un 33enne per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale

Varese, la Polizia di Stato di Varese ha arrestato un cittadino domenicano di 33 anni residente in città per resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Questura sono intervenuti in via Rucellai per una lite tra un uomo ed una donna, all’arrivo della volante il domenicano, ha scaricato la sua furia sugli agenti colpendoli con calci e pugni e poi si è dato alla fuga a piedi per le vie cittadine.

Durante il tentativo di far perdere le proprie tracce lo straniero in corsa gettava un pacchetto, che si scopriva più tardi contenere 6 grammi di hashish e 2 di marijuana.

Raggiunto, fermato ed arrestato lo straniero, noto alle Forze dell’Ordine dovrà rispondere anche per il reato di spaccio, la sostanza stupefacente rinvenuta è stata sequestrata insieme allo smartphone e le banconote di piccolo taglio rinvenuti addosso allo stesso.

La donna vittima della del pestaggio, una quarantenne residente a Milano, anch’essa nota alla Polizia, dopo la fuga del suo aggressore si allontanava del luogo dell’aggressione, nei suoi confronti è risultato ancora gravare un foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno nel comune di Varese, per tale motivo è stata deferita in stato di libertà.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...