Varese, finge di svenire in sala d’attesa e una volta trasportato all’interno prende a pugni un quadro elettrico danneggiandone il plexiglass

Varese, Nel pomeriggio di domenica 06 dicembre un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gallarate è intervenuto presso il Pronto Soccorso cittadino, ove era stata segnalata la presenza di un paziente che stava dando in escandescenze. Sul posto gli Agenti hanno identificato il soggetto in agitazione, un quarantaduenne residente a Caronno Pertusella, che ha riferito di essere afflitto da un lancinante dolore ai denti, chiedendo di essere visitato prima possibile.

L’uomo, invitato a calmarsi e ad attendere il proprio turno senza creare ulteriori disturbi al personale medico ed agli altri pazienti in attesa, si è tranquillizzato e la volante ha ripreso il normale servizio di controllo del territorio. Circa due ore dopo, però, il medesimo equipaggio è nuovamente
intervenuto presso l’ospedale, in quanto il soggetto precedentemente controllato aveva nuovamente creato problemi al personale sanitario, nonostante fosse già stato fatto accedere all’interno dei locali per la visita. L’operatrice del triage ha riferito che il caronnese aveva inscenato uno svenimento nella sala d’aspetto e perciò una operatrice sanitaria lo aveva trasportato all’interno su di una barella. Una volta giunto nei pressi delle sale di visita, però, l’energumeno ha iniziato a colpire con dei violenti pugni un quadro elettrico, tanto da danneggiarne irreparabilmente il pannello di
copertura in plexiglass e la relativa guarnizione, costringendo l’operatrice sanitaria a spostarlo in una zona ove non potesse creare ulteriori danni, in attesa della visita medica. Gli Agenti, constatati i danni cagionati alla struttura da parte dell’uomo, lo hanno indagato a piede libero per il reato di danneggiamento.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...