Un ufficiale dell'aereonautica il pirata di piazza Cantore

43

Si è costituito nel pomeriggio del 28 settembre dopo che i suoi legali e l’opinione pubblica lo hanno messo alle strette costringendolo a confessare di aver provocato un gravissimo incidente in piazza Cantore nella notte tra sabato e domenica scorsi nel quale una giovane è rimasta gravemente ferita e dal quale era fuggito nel nulla. Si tratta di un ventisettenne italiano ed è un ufficiale dell’areonautica: questo il pirata della strada che era alla guida di una Nissan Quasqai nera ripresa dalle telecamere della piazza milanese.

Un’auto che gli agenti della Polizia locale comandati da Alessandro Barbato stavano cercando spasmodicamente dopo aver acquisito alcuni particolari interessanti e tra questi lo specchietto retrovisore infranto durante il violento impatto con lo scooter delle due giovani viittime.  “Sono molto soddisfatta per le capacità dimostrate dalla Polizia locale nel corso delle indagini – ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza -. Il fatto che si sia consegnato alle forze dell’ordine permette all’uomo di recuperare almeno la dignità, al di là delle pesanti responsabilità per l’omissione di soccorso. Ringrazio infine i cittadini che in queste ore ci avevano inviato segnalazioni al riguardo”.

“L’appello pubblico e l’attività investigativa – ha aggiunto Antonio Barbato, comandante della polizia locale di Milano – hanno esercitato una forte pressione intorno all’uomo, costringendolo di fatto a costituirsi. E’ il giusto epilogo della vicenda. Da parte nostra ricordiamo come l’omissione di soccorso rappresenti un comportamento intollerabile oltre che un grave reato”.  Il giovane adesso rischia una pesante imputazione di tentato omicidio stradale.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...