fbpx
CAMBIA LINGUA

Udine, sventato femminicidio dalla polizia: arrestati l’ex compagno pakistano e l’uomo che gli ha procurato l’arma

Il cittadino italiano gli avrebbe ceduto una pistola Beretta calibro 22 LR

Udine, sventato femminicidio dalla polizia: arrestati l’ex compagno pakistano e l’uomo che gli ha procurato l’arma. 

Giovedì 14 marzo, personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Udine ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un cittadino italiano residente in provincia. Lo stesso è gravemente indiziato di aver ceduto, lo scorso 1 marzo, una pistola Beretta calibro 22 LR, con caricatore rifornito di 6 proiettili, ad un cittadino pakistano che aveva in animo di “farla pagare” alla ex compagna, a suo dire colpevole di averlo tradito, infangandone la reputazione, arrestato quel giorno dallo stesso personale al casello di Udine Sud, dove lo trovarono con l’arma in tasca.

Il connazionale è stato deferito per le illegittime detenzione e cessione della pistola, appartenuta ad un congiunto, nonché per l’omessa denuncia all’Autorità della disponibilità della stessa.

Sussistendo l’esigenza cautelare di impedire la reiterazione del reato, il GIP del Tribunale di Udine disponeva quindi la misura cautelare degli arresti domiciliari, eseguita giovedì.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Udine, sventato femminicidio dalla polizia: arrestati l'ex compagno pakistano e l'uomo che gli ha procurato l'arma

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×