Trovato morto nel garage l’avvocato Gabrielli, uno dei legali della strage di Erba

È stato trovato dalla moglie nel garage della loro abitazione privo di vita. Divenne noto alle cronache per aver assistito Mario Frigerio, superstite della strage di Erba, testimone chiave nel processo a Olindo Romano e Rosa Bazzi.

Trovato morto nel garage l’avvocato Gabrielli, uno dei legali della strage di Erba.

Sembrava sempre sereno e pur nell’aspetto pacato, sempre molto convinto delle battaglie che portava avanti facendo il lavoro che amava: l’avvocato penalista. L’ho conosciuto negli anni in cui mi occuopavo di cronaca giudiziaria a Monza e ne ho un bel ricordo. Una tragedia incredibile quella che ha colpito la famiglia e i colleghi dell’avvocato Manuel Gabrielli, classe 1975, ritrovato morto in circostanze ancora da chiarire nel suo garage a Novedrate (Como) la notte del 7 gennaio. A fare la scoperta la sua compagna che ha subito allertato i soccorsi. Ma per lui non c’è stato nulla da fare. Saranno comunque i carabinieri della Compagnia di Cantù a far luce su cosa possa aver causato la morte, insieme al medico legale che ne farà l’autopsia in settimana. Non si esclude un gesto volontario, secondo alcune indiscrezioni sembra che Manuel Gabrielli, che aveva lo studio a Seregno e faceva parte del Foro di Monza, ultimamente fosse preoccupato per minacce ricevute.

La sua fine non è comunque collegabile al caso che lo aveva fatto conoscere al grande pubblico. Gabrielli infatti ha assistito, dall’inizio fino alla morte sopravvenuta alcuni anni fa, Mario Frigerio, l’uomo che scampò alla Strage di Erba del  2006 e che riconobbe poi come suo aggressore Olindo Romano, il suo vicino di casa, condannato all’ergastolo con la moglie Rosa Bazzi. Gabrielli si era poi occupato di molti casi di criminalità organizzata e corruzione e aveva assistito il noto cantante Michele Bravi per un omicidio stradale.

Il legale che lascia anche due bambini piccoli, aveva ricoperto anche alcuni incarichi nella politica locale nella sua città, a Novedrate. Laureatosi a Como, aveva avviato il suo studio a Seregno. Mercoledì avrebbe dovuto comparire davanti alla Corte d’Assise per un processo per omicidio come avvocato difensore dell’imputato.

avvocato Manuel Gabrielli

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...