Trieste, tenta il furto in un locale di viale Miramare: arrestato dai Carabinieri

Trieste, i Carabinieri del Radiomobile di Aurisina hanno arrestato per furto un 19enne triestino con segnalazioni di polizia per reati contro il patrimonio.

Il giovane, dopo l’orario di chiusura, si è introdotto in un locale di viale Miramare e ha fatto razzia di tutto quello che ha trovato a portata di mano: panini, tramezzini e birre, per poi passare al fondo cassa. Non ha tralasciato nemmeno le monetine lasciate nei contenitori per le mance.

Ma qualcuno lo ha notato mentre si trovava ancora all’interno del locale e ha dato l’allarme. In pochissimo tempo sono arrivate sul posto le pattuglie del Radiomobile di Aurisina e delle Stazioni di Duino e di Basovizza.
Inutile il tentativo di fuga durante il quale – per la concitazione – ha disseminato una lunga scia di monetine sulla passeggiata di Barcola, perché la gazzella lo ha intercettato e bloccato sugli scogli all’altezza del bivio di Miramare.

Insolita la mise del ladro, che indossava solamente dei boxer rossi. Infatti, per evitare di essere riconosciuto dalle immagini dell’impianto di videosorveglianza, è entrato in azione con il solo indumento intimo e con il volto travisato da una mascherina chirurgica e occhiali da sole.

Il 19enne è stato arrestato e condotto al carcere del Coroneo, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste.
I Carabinieri stanno ora svolgendo indagini per stabilire eventuali responsabilità dell’arrestato in furti analoghi perpetrati in zona nell’ultimo periodo.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...