Trieste, sperona pattuglia dei Carabinieri e si dà alla fuga

Era alla guida di un’auto rubata

Trieste, sperona pattuglia dei Carabinieri e si dà alla fuga.

La notte dello scorso 12 settembre, una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Trieste ha notato un veicolo che circolava ad alta velocità.

Fermata l’auto, il conducente, dopo aver atteso che i Carabinieri si avvicinassero per eseguire il controllo, ha rimesso in moto speronando l’autovettura della pattuglia ed investendo intenzionalmente il militare che si era avvicinato per l’identificazione.

Durante lo speronamento della pattuglia, un secondo militare, nel cadere a terra, ha esploso accidentalmente un colpo di pistola finito di striscio sul paraurti dell’autovettura.

Attimi convulsi, terminati con la perdita di controllo del mezzo da parte dell’uomo, finito contro un albero. Le tre donne che erano in auto con lui sono rimaste sul posto per sincerarsi delle condizioni di una di loro rimasta ferita. L’uomo, intanto, si dava alla fuga: l’auto non era sua, ma oggetto di un furto denunciato nelle ore successive al 112.

Il 23enne conducente del veicolo è stato arrestato e condotto presso il carcere di Gorizia, in attesa di rispondere dei reati di tentato omicidio, sequestro di persona, lesioni personali, simulazione di reato, resistenza a Pubblico Ufficiale, omissione di soccorso in caso di incidente e guida senza patente con recidiva nel biennio.

Arresto carabinieri

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...