Trieste, seminuda e con una bottiglia in mano, disturbava i passanti; denunciata

Trieste, è successo nei pressi del molo Venezia, da cui sono giunte le segnalazioni

Trieste, ieri sera la Polizia di Stato ha denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale e interruzione di pubblico servizio una donna ceca del 1979, già nota alle forze dell’ordine. Seminuda e con una bottiglia in mano, stava disturbando le persone nei pressi del molo Venezia. Sono giunte alcune segnalazioni alla sala operativa della Questura per il tramite del 112 NUE sul posto è intervenuta prontamente una Volante.
Constatate le condizioni di alterazione alcolica della donna, è stata richiesta la presenza dei sanitari del 118, che l’hanno accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale di Cattinara, dove la stessa, per nulla collaborativa, ha disturbato e interrotto l’attività del reparto, oltraggiando anche i presenti.
Una volta congedata dal nosocomio, la donna è stata accompagnata negli Uffici della Squadra Volante e, dopo le formalità di rito, è stata deferita alla locale Procura della Repubblica per le violazioni suindicate.

Ieri pomeriggio, inoltre, la Polizia di Stato ha sanzionato amministrativamente per ubriachezza e per aver violato la normativa antipandemica un triestino del 1987. Sottoposto alla libertà controllata, si è presentato in Questura per ottemperare all’obbligo di presentazione quotidiana in palese stato di alterazione e privo dei dispositivi di copertura di bocca e naso.
Invitato a indossarne uno, ha usato uno scaldacollo solo il tempo necessario per apporre la prevista sottoscrizione e lo ha tolto subito dopo provocatoriamente. Invitato a indossarlo più volte, si è rifiutato e, quindi, è stato sanzionato.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...