Trieste, omicidio di Robert Trajkovic: l’autopsia conferma la morte per strangolamento

Trieste, il medico legale dott. Fulvio Costantinides, cui era stato affidato il relativo incarico, ha eseguito l’autopsia sul corpo di Robert Trajkovic.
Il referto autoptico attribuisce la causa della morte ad asfissia da strangolamento, avvenuto mediante l’utilizzo del laccio in sequestro. Verrà depositato entro sessanta giorni l’elaborato del medico legale, il quale ha compiuto le operazioni autoptiche alla presenza del dott. Barisani, nominato consulente di parte dalla Difesa della giovane coinvolta nella vicenda, la quale è attualmente indagata del reato di favoreggiamento personale con riferimento alle dichiarazioni da lei rese sulla presunta scomparsa della vittima.
Prosegue l’attività d’indagine, condotta con impegno dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Trieste con la direzione ed il coordinamento del magistrato titolare del procedimento, Sostituto Procuratore dott.ssa Lucia Baldovin.
E’ opportuno puntualizzare che le acquisizioni investigative finora effettuate hanno consentito di appurare che l’omicidio è stato materialmente commesso da una sola persona e che tanto la posizione dell’indagato per omicidio volontario quanto quella dell’indagata per favoreggiamento sono assistite dal canone costituzionale di presunzione di non colpevolezza.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...