Torino, sparò due colpi ad un uomo a inizio ottobre: si costituisce dopo due settimane di ricerche

Torino, nella mattinata del 5 ottobre 2021, personale della Polizia di Stato interveniva in questa via Saorgio all’angolo con corso Venezia, a seguito della segnalazione dell’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco.

Sul luogo gli operanti appuravano che un cittadino albanese, identificato per certo UBA Rexhep, di anni 48, era stato attinto al petto e alla schiena da due proiettili, esplosi verosimilmente con una pistola a tamburo di piccolo calibro, ad opera di un uomo che si era dato alla fuga.

La vittima, soccorsa dagli operatori del 118, veniva trasportata all’Ospedale Molinette, ove tuttora si trova ricoverata, in pericolo di vita.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’attività investigativa conseguentemente svolta dagli investigatori della Squadra Mobile consentiva di ricostruire la dinamica dei fatti e di identificarne l’autore, un cittadino albanese di 23 anni, che tuttavia non veniva rintracciato, nonostante le serrate ricerche.

Sulla base delle risultanze investigative, la locale Procura della Repubblica emetteva un provvedimento di fermo di indiziato di delitto a carico del suddetto giovane albanese, il quale, nella mattinata odierna, si presentava presso lo studio del proprio legale di fiducia, ove veniva raggiunto e preso in consegna dagli investigatori, che eseguivano il provvedimento restrittivo.

Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi, finalizzati ad accertare il movente del delitto, alla ricerca dell’arma utilizzata e ad appurare eventuali responsabilità di altre persone.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...