Torino, spacciava dalla propria abitazione: nella cassaforte soldi, pistole “a salve” e un machete

Torino, spacciava dalla propria abitazione: nella cassaforte soldi, pistole “a salve” e un machete.

Arrestato dagli agenti delle Pegaso un cittadino italiano di 28 anni per detenzione di sostanza stupefacente.

L’uomo era solito spacciare all’interno della propria abitazione, monitorando l’arrivo dei clienti dal balcone di casa, al fine di eludere eventuali controlli.

Martedì i poliziotti, dopo aver raggiunto l’appartamento del ventottenne, tentano l’accesso. L’uomo cerca di temporeggiare, ostacolando il loro ingresso. Nel frattempo afferra una busta di plastica e la getta dalla finestra. Un agente rimasto all’esterno dallo stabile la recupera, rinvenendo al suo interno un etto e mezzo di stupefacente, tra marijuana ed hashish.

A questo punto il pusher apre la porta agli operatori, che iniziano a perquisire i locali. Ulteriori frammenti di droga verranno ritrovati fra il materiale da confezionamento, insieme a 3 bilancini di precisione, fogli riportanti la contabilità relativa alle cessioni di stupefacente, 4 pistole scacciacani, munizioni “a salve”, un machete ed uno sfollagente. Inoltre, in camera da letto, dietro un quadro raffigurante un noto ladro, personaggio di fantasia, è stata scoperta una cassaforte al cui interno erano nascosti oltre 2000 euro in contanti.

Il ventottenne, con numerosi precedenti di Polizia, è stato anche denunciato per resistenza a P.U. e detenzione abusiva di armi.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...