Torino, sostituzione di persona online: condannato ad oltre 4 anni di carcere per reati informatici 

Torino, era già sottoposto da tempo al regime della sorveglianza speciale, con obbligo di permanenza notturna presso il domicilio; lo scorso mercoledì il giovane, un ventottenne particolarmente  abile nell’utilizzo dei sistemi telematici, è stato colpito da un Provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il  Tribunale Ordinario di Torino che lo condanna a  4 anni,  4 mesi e 20 giorni di reclusione per un cumulo di pene. I reati  contestatigli vanno dal furto aggravato alla truffa, principalmente informatica; in particolare, tramite l’accesso abusivo a sistemi informatici ed alla sostituzione di persona on line era riuscito ad incassare in  diverse occasioni un ingiusto profitto. Il giovane, domiciliato in via Ormea, è stato  rintracciato poche ore dopo l’emissione del provvedimento dai poliziotti del Comm.to Barriera Nizza in forza presso l’ufficio che si occupa delle misure di prevenzione, di sicurezza e cautelari. E’ stato tratto in arresto in esecuzione dell’ordine di carcerazione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...