Torino, “RAIL SAFE DAY”: maggiori controlli nelle stazioni per la giornata sulla sicurezza delle ferrovie

Torino, Questi i risultati del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta nell’ambito della giornata di controlli organizzata a livello nazionale, su disposizione del Servizio Polizia Ferroviaria, per il contrasto dei comportamenti scorretti in ambito ferroviario, tra cui gli attraversamenti dei binari e l’indebita presenza in aree ferroviarie di servizio.
Gli agenti Polfer hanno attuato controlli per prevenire le condotte a rischio incautamente adottate dai viaggiatori, non solo nelle stazioni maggiormente interessate da traffico ferroviario, ma anche in quelle non presenziate quotidianamente.

A Torino gli agenti del Settore Operativo di Porta Nuova hanno sanzionato un trentacinquenne nigeriano per possesso di stupefacente. Durante i servizi straordinari congiunti con le Unità Cinofile della Questura di Torino, il cane poliziotto antidroga ha segnalato il ragazzo durante i controlli a campione. Accompagnato in ufficio è stata rinvenuta, nascosta nelle tasche interne del giubbotto, una modica quantità di sostanza stupefacente tipo hashish, pertanto è stato sanzionato amministrativamente e lo stupefacente sequestrato.
Ad Asti un diciannovenne italiano domiciliato presso il campo nomadi cittadino, è stato denunciato per attentato alla sicurezza dei trasporti. Gli operatori Polfer sono intervenuti su richiesta del capotreno di un treno regionale (Asti-Alessandria) per il danneggiamento di un finestrino. Un viaggiatore in particolare ha dichiarato di aver sentito, durante la fermata del convoglio, un forte rumore a cui è seguita la rottura del finestrino. La descrizione fornita dall’uomo di alcuni soggetti, presenti sulla banchina al momento dell’evento e fuggiti subito dopo, ha facilitato le ricerche da parte dei poliziotti. Congiuntamente alla Polizia Stradale di Nizza Monferrato, gli operatori Polfer sono infatti riusciti ad intercettare uno dei fuggitivi, presso il campo nomadi cittadino. Fermato e controllato, il ragazzo ha confessato di aver rotto il finestrino sparando con una pistola a gas CO2 calibro 4,5. E’ stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per attentato alla sicurezza dei trasporti.
A Novi Ligure il personale Polfer ha arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti un ventisettenne marocchino, denunciato anche per violazione delle norme sul regolare soggiorno sul territorio nazionale. Controllato a bordo treno sulla tratta Genova-Torino, l’uomo, privo di documenti e senza fissa dimora, si è mostrato da subito nervoso e non collaborativo. Esteso il controllo al bagaglio al seguito, è stata rinvenuta sostanza stupefacente tipo hashish per un peso complessivo di 1.809 gr, confezionato in sei panetti. Pertanto, lo straniero è stato associato presso la Casa Circondariale di Alessandria a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e lo stupefacente sequestrato.

A Vercelli gli agenti del Posto Polfer hanno indagato un ventenne marocchino per furto con destrezza, rifiuto di generalità e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo controllato durante i servizi straordinari in stazione, ha tentato di eludere il controllo cercando di guadagnare l’uscita dalla stazione. Raggiunto e bloccato, è stato accompagnato negli uffici di polizia dove, da un controllo esteso ad alcuni sacchetti che l’uomo aveva con sé, sono stati rinvenuti articoli di ferramenta asportati poco prima da un negozio della città, di cui gli esercenti non si erano ancora avveduti. Tra gli articoli, alcuni del valore complessivo di circa 6 euro sono stati regolarmente pagati, mentre 3 cacciaviti di cui due della lunghezza di 12,5cm, l’altro di 18 cm; una pinza universale lunga 20,2 cm;. 2 chiavi combinate; due chiavi inglesi ed una pinza/tronchese di 26 cm di lunghezza, per un totale di 33 euro, sono risultati provento di furto. Tutto il materiale è stato sequestrato.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...