Torino, individuato dalla Polizia 41enne evaso dagli arresti domiciliari

Torino, avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica di Asti, ma è stato notato, lo scorso martedì pomeriggio, su una panchina presente all’interno di piazza XVIII Dicembre proprio dagli agenti della Squadra Volante che lo avevano arrestato a fine maggio. I poliziotti lo hanno pertanto subito sottoposto a un controllo per comprendere il motivo della sua presenza lì. L’uomo, un cittadino italiano di 41 anni, alla vista della pattuglia ha tentato di allontanarsi scendendo lungo le scalinate della vicina metro, senza però riuscirvi perché gli agenti lo hanno fermato prima che si dileguasse. Fatti i dovuti accertamenti del caso, è emerso come il 41enne risultasse ancora sottoposto alla misura cautelare, ma che si fosse allontanato dalla Comunità il giorno precedente. Il 41enne giustificava il suo allontanamento con il fatto di doversi sottoporre a un piccolo intervento chirurgico; peccato che lo stesso fosse in previsione al mattino e che non si fosse mai presentato in ospedale. Inoltre, l’uomo era in possesso di alcuni oggetti digitali, ancora chiusi all’interno delle confezioni originali, di dubbia provenienza in merito al possesso dei quali veniva denunciato per ricettazione. Pertanto, alla luce della pericolosità del soggetto e dei suoi trascorsi penali, (8 precedenti di polizia negli ultimi 10 mesi), e della recidiva inosservanza dei provvedimenti giudiziari adottati a suo carico, la misura alternativa degli arresti domiciliari da scontare presso la Comunità terapeutica astigiana è stata revocata dall’A.G. e sostituita con quella più severa della reclusione in carcere.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...