fbpx
CAMBIA LINGUA

Taranto, operazioni in nota piazza di spaccio: un arresto. Controllate anche diverse attività di ristorazione.

Attento controllo del territorio ad opera dei Falchi della Squadra Mobile.

Taranto, operazioni in nota piazza di spaccio: un arresto.  Controllate anche diverse attività di ristorazione.

Taranto. La Polizia di Stato ha arrestato, nella giornata di ieri, un giovane di 24 enne perché ritenuto presunto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ancora una volta l’attento controllo del territorio ad opera dei Falchi della Squadra Mobile, all’interno di una piazza, nota zona di spaccio, ha portato ad individuare un soggetto, già conosciuto per i suoi numerosi precedenti penali specifici, aggirarsi con fare circospetto e confabulare frettolosamente con alcuni passanti, per poi dirigersi verso una via poco distante e prelevare della presunta sostanza stupefacente che abilmente aveva nascosto tra le auto in sosta.

Gli investigatori, per dar riscontro ai propri sospetti, hanno deciso di procedere ad un controllo del 24enne tarantino ed, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, sono state rinvenute n. 62 bustine auto-sigillanti trasparenti contenenti sostanza stupefacente in tocchetti del tipo hashish dal peso complessivo di circa 102 grammi, n.72 bustine auto- sigillanti trasparenti contenenti sostanza stupefacente del tipo marjuana del peso complessivo di circa 94 grammi, nr.1 sacchetto auto-sigillante trasparente, con all’interno sostanza stupefacente del tipo marjuana del peso complessivo di grammi 32  circa e nr 1 involucro in cellophane di colore azzurro, con all’interno sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso complessivo di circa 10 grammi, oltre a 2 bilancini di precisione perfettamente funzionanti.

arrestoTutta la sostanza stupefacente rinvenuta, unitamente a materiale utile per il confezionamento, un cellulare, con il quale il soggetto prendeva verosimilmente accordi con i presunti acquirenti e la somma di denaro pari a euro 200 suddivisa in banconote di vario taglio, è stata posta sotto sequestro. Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, l’uomo è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Anche i colleghi del Commissariato Borgo sono stati impegnati nei controlli delle attività di ristorazione, unitamente a personale del Dipartimento di Prevenzione ASL sezione veterinaria e SIAN. Sotto la lente di ingrandimento degli investigatori è finito un noto ristorante di Massafra, all’interno dello stesso sono state riscontrate precarie condizioni igienico sanitarie, tanto da rendersi necessaria l’adozione di un provvedimento di sospensione dell’attività di ristorazione fino al regolare ripristino delle stesse, mentre al titolare è stata comminata una sanzione amministrativa di 3000 euro. Ulteriori controlli sono stati esperiti, dai poliziotti del summenzionato Commissariato, anche all’interno di un bar paninoteca sempre nel Comune di Massafra. Unitamente a personale Asl SIAN, gli agenti hanno accertato diverse anomalie in merito alla preparazione di alimenti, rilevando una serie di prodotti privi di tracciabilità, che sono stati sequestrati e successivamente distrutti. Al titolare dell’esercizio commerciale sono state elevate diverse sanzioni amministrative per le violazioni alla normativa vigente in tema di ristorazione, oltre che alla prescrizione di diverse attività necessarie al ripristino dei locali.

 

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×