Taranto, ladri ripresi durante il furto in villa: denunciati

Due ladri identificati, si cerca il terzo

Taranto, ladri ripresi durante il furto in villa: denunciati.

Tre uomini sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria dai Falchi della Squadra Mobile per presunto furto aggravato in un appartamento nella zona di San Vito. L’attività d’indagine ha preso avvio lo scorso mese di maggio a seguito della denuncia sporta presso gli Uffici della Questura da parte del proprietario di una villa che era stata oggetto di furto.

Lo stesso aveva riferito che ignoti, peraltro ripresi dalle telecamere (appositamente nascoste) del circuito interno di videosorveglianza, si erano introdotti più volte in casa asportando numerosi oggetti di ingente valore economico quali attrezzi da lavoro per l’edilizia, per il giardinaggio, strumenti di precisione di cablaggio fibra ottica, un televisore e altro: il tutto per un valore di circa 30mila euro.

Dalla visione delle immagini, i poliziotti hanno constatato che effettivamente il 20 maggio scorso due uomini a volto scoperto, entrati nell’abitazione, vengono ripresi intenti a prelevare alcuni strumenti per l’edilizia lì presenti. 

L’identificazione

Dal raffronto tra le banche dati in uso alle Forze di Polizia ed i visi nitidamente ripresi dalle telecamere, i poliziotti hanno raccolto fondati elementi per ritenere che responsabili  del furto siano da identificarsi in due tarantini – 50 e 41 anni –, entrambi con precedenti penali specifici per reati contro il patrimonio.

A seguito di un’attenta e mirata attività, i Falchi hanno rintracciato il 50enne proprio nei pressi della villa oggetto di furto mentre era intento ad effettuare alcuni lavori di piccola manutenzione all’interno di una vicina pineta, mentre il 41enne in altra zona sempre lì vicino. 

Le denunce

Dopo aver prestato la loro collaborazione agli inquirenti, entrambi i pregiudicati hanno rivelato i luoghi ove avevano depositato gli strumenti sottratti nella villa, consentendo la restituzione all’avente diritto.  Proseguono le ricerche per rintracciare il terzo individuo ripreso dalle telecamere mentre il 26 maggio si introduce nella medesima villa per impossessarsi di oggetti ivi presenti. 

Raccolti elementi sufficienti per ritenere presunti responsabili i due soggetti, poi rintracciati in zona limitrofa, trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, gli stessi sono stati deferiti in stato di libertà per il presunto reato di furto aggravato in appartamento e ricettazione, mentre il terzo per presunto furto aggravato.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...