Taranto, festa con 1.000 ragazzi senza mascherine e distanziamento in un locale di San Vito

Taranto, nel primo pomeriggio di sabato scorso, il personale della Divisione di Polizia Amministrativa è intervenuta nella zona di San Vito, dove era stato segnalato un “matineè” con la presenza di tantissimi giovani che attraverso i social si erano dati appuntamento in un noto locale della zona.
Sin da subito, i poliziotti hanno notato un intenso traffico veicolare verso quel locale e tantissime auto parcheggiate nelle vie limitrofe e nel piazzale antistante la discoteca dal quale si ascoltava distintamente musica ad altissimo volume.
Entrati all’interno del locale, gli agenti hanno riscontrato la presenza di circa un migliaio di ragazzi intenti a ballare accalcati sia nell’area destinata a discoteca che nelle aree circostanti, tutti senza alcuna precauzione sanitaria.
Considerate le numerosi violazioni riscontrate in quel frangente, i poliziotti hanno immediatamente interrotto la festa, preoccupandosi poi di regolare il normale deflusso di tutti i ragazzi presenti, in modo da non creare pericolosi assembramenti.
Liberata l’area, gli agenti hanno così provveduto a contestare al titolare della struttura, già sanzionato per le stesse inadempienze nell’agosto scorso, le violazioni sia per il mancato rispetto delle normative anti-Covid in vigore che per la mancata osservanza delle disposizioni in materia di incolumità pubblica, che nella fattispecie prevedono la presenza di un terzo dei presenti riscontrati in quel pomeriggio.
Pertanto, in considerazione delle violazioni riscontrate in materia sanitaria e di incolumità e sicurezza pubblica, gli agenti hanno provveduto all’immediata sospensione dell’attività di intrattenimento ed hanno posto sotto sequestro preventivo l’area del locale adibita a spettacolo e tutti gli strumenti utilizzati per il “party”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...