Taranto, avevano filmato e diffuso online il tentato omicidio: arrestato il colpevole e denunciato il complice

Taranto, si sono concluse nella notte le indagini relative all’aggressione al quartiere Tramontone, diventata poi virale grazie ad un video pubblicato sul Web.
Il personale della Squadra Mobile è riuscito a definire le responsabilità, arrestando un pluripregiudicato tarantino di 32 anni per tentato omicidio, lesioni e danneggiamento aggravato e denunciando per gli stessi reati un suo amico di 23 anni, anch’egli pregiudicato che, come testimoniato dal video, aveva preso parte all’aggressione.
Come accertato dagli investigatori della Squadra Mobile, il 32enne probabilmente sotto l’effetto di droghe e sostanze alcoliche, per vecchi dissapori personali, aveva aggredito sotto casa l’ex fidanzata e poi il suo compagno, tentando di investirlo con la sua Nissan Micra.
Durante la retromarcia l’aggressore aveva anche investito un’anziana in bicicletta, facendola cadere sull’asfalto, senza poi portarle soccorso. Fortunatamente la donna non ha riportato lesioni.
Il 32enne, attivamente ricercato da tutti gli equipaggi della Polizia di Stato, è stato rintracciato dai poliziotti della Squadra Volante alle prime ore del pomeriggio di ieri in Piazza Messapia, sdraiato per terra, quasi privo di conoscenza per all’assunzione di alcool e droga.
Qualche ora dopo anche il suo compagno è stato rintracciato dai poliziotti della Squadra Mobile ed accompagnato negli Uffici della Questura per tutti gli adempimenti del caso.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...