Spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale in via Padova. Operazione della Polizia

174

27/10/2017 | Gli agenti della Polizia locale hanno arrestato questo pomeriggio tre uomini di nazionalità egiziana (R.M. di 28 anni e M.A.Z. di 31 anni per spaccio di sostanze stupefacenti e H.G. di 43 anni per resistenza a pubblico ufficiale) nel corso di un’operazione antidroga nella zona di viale Padova. Altri due uomini, un nigeriano e un egiziano, sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale.

L’area, compresa tra via Mosso e via Arquà, era stata sottoposta nelle scorse settimane a diversi controlli sia con sopralluoghi di agenti in borghese sia con telecamere, allo scopo di individuare i movimenti degli spacciatori. Il parchetto che si affaccia su viale Padova e lo spazio antistante il bar all’angolo tra via Mosso e viale Padova erano risultati luogo di spaccio a cielo aperto, principalmente nelle ore pomeridiane.

Questa operazione, coordinata dal dirigente della Polizia locale Paolo Ghirardi, segue quella dell’inizio di ottobre nel Parco Trotter, quando gli agenti avevano arrestato un extracomunitario per spaccio di cocaina. Nel corso della stessa operazione si è intervenuti anche nelle cantine della scuola, utilizzate come ricovero da senzatetto e tossicodipendenti. Oltre alla pulizia dei locali, è stato murato un passaggio che permetteva l’accesso, mettendo così in sicurezza i locali. Inoltre, per assicurare il controllo del territorio è stata disposta la presenza di una pattuglia fissa durante il giorno nel parco.

“A Milano non devono esistere zone franche – ha commentato l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza –. L’area di viale Padova deve essere restituita ai cittadini che la abitano e il parco deve tornare ad essere un luogo di svago, per questo la Polizia locale è intervenuta con determinazione contro lo spaccio a cielo aperto. La sicurezza non si improvvisa, ma si programma con razionalità. Prossimamente procederemo anche in altre zone con costanza e determinazione”.

“La Polizia locale – ha detto il comandante della Polizia Locale Antonio Barbato – sta attuando un presidio e controllo del territorio, soprattutto nelle zone periferiche. Prima abbiamo messo in sicurezza il parco Trotter e poi abbiamo scelto di avviare l’operazione contro lo spaccio. Il buon esito dell’operazione è frutto della capacità e della professionalità dimostrata da tutti le donne e gli uomini in forza alla polizia locale”.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...