Soresina, maltrattava madre e sorelle, ha commesso violenza sessuale su minore: sconterà 5 anni e 21 giorni

Soresina, i Carabinieri hanno arrestato un pregiudicato che deve scontare una pena di 5 anni e 21 giorni per maltrattamenti in famiglia, lesioni e violenza sessuale aggravata.
I carabinieri della Stazione di Soresina nella giornata di ieri hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione, per espiazione di cumulo pene, emesso dal Tribunale di Cremona, arrestando un 31enne italiano dovendo lo stesso scontare una pena definitiva a 5 anni e 21 giorni di reclusione per i reati di violenza sessuale aggravata, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
I maltrattamenti e le lesioni si riferiscono a più episodi, avvenuti negli anni 2015 e 2016 nei confronti della madre e delle sorelle che hanno subito gravissime violenze fisiche e psicologiche per mano dell’uomo.
Numerosi gli episodi narrati dalle persone offese, costrette a subire umiliazioni e soprusi giornalieri da parte dell’arrestato, che le picchiava selvaggiamente per futili motivi, con calci, pugni e schiaffi.
La violenza sessuale, invece, commessa nel 2013 nei confronti di una minore che era stata costretta con violenza e minacce a subire rapporti sessuali.
Le ripetute violenze, gli insulti e le umiliazioni inflitte ai famigliari hanno portato a più condanne per le quali ora è finito nel carcere di Cremona.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...