Siracusa, i Carabinieri CITES stroncano un traffico illegale di cardellini

Siracusa, nell’ambito di controlli finalizzati al contrasto alla detenzione illegale di specie di fauna selvatica protette ed al contrasto al bracconaggio di volatili della fauna migratrice, nei giorni scorsi il Nucleo Carabinieri Cites di Catania ha scoperto un canale on line, attivo dal comune di Siracusa, di commercio illegale di esemplari di cardellini (carduelis carduelis), animali tutelati da apposita normativa internazionale. La specie è infatti inclusa fra gli elenchi delle specie tutelate dalla Convenzione di Berna, essendo il fringillide parte della fauna selvatica di cui è vietato il prelievo in natura e quindi la vendita.
Nel corso degli accertamenti si è altresì constatato che il detentore degli uccellini era oltretutto sprovvisto di documentazione attestante l’origine degli esemplari trovati privi di anelli identificativi.
Il responsabile è stato quindi deferito all’Autorità Giudiziaria, mentre i cardellini sono stati sequestrati ed affidati in custodia alla Ripartizione Faunistico Venatoria di Catania, a disposizione alla stessa Autorità Giudiziaria.
Il Comando Carabinieri per la Tutela Forestale, che si articola su 46 nuclei operanti su tutto il territorio nazionale, denominati nuclei C.I.T.E.S. dal titolo della Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (Convention On International Trade in Endangered Species of wild fauna and flora), fa parte dell’Organizzazione per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri, ed ha fra i suoi compiti il contrasto al traffico di specie protette sul territorio nazionale.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...