fbpx
CAMBIA LINGUA

Servizio ad “alto impatto” a Caivano. Arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e sequestro di armi da fuoco

Le aree interessate sono il "Parco Verde e le località limitrofe"

Servizio ad “alto impatto” a Caivano. Arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e sequestro di armi da fuoco

Si è tenuto stamane un ulteriore servizio ad “alto impatto” della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza a Caivano. Le aree interessate sono il “Parco Verde e le località limitrofe“, dove circa 250 operatori delle diverse forze dell’ordine sono stati impegnati nell’esecuzione di numerose perquisizioni e controlli.

Nel corso del servizio un uomo è stato tratto in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, mentre altre persone sono state denunciate a vario titolo, sono stati sequestrati due fucili da caccia poiché detenuti senza le prescritte autorizzazioni, diverse quantità di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, denaro contante ed un impianto di videosorveglianza collegato.

L’attività ha consentito altresì di identificare numerose persone,controllare decine di veicoli, di cui alcuni sottoposti a sequestro e fermo amministrativo, contestare numerose violazioni del Codice della Strada per mancata copertura assicurativa, mancata revisione e guida senza patente; mentre alcune patenti di guida sono state ritirate. Sono in corso controlli ambientali per alcune attività produttive.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Servizio ad "alto impatto" a Caivano. Arresto per detenzione illecite di sostanze stupefacenti e sequestro di armi da fuoco

Si tratta di un servizio strutturato e continuativo che ha visto coinvolti  anche i reparti specializzati come la Polizia Scientifica, le Unità Cinofile antidroga della Polizia di Stato, il Nucleo Cinofili antidroga, dei UOPI, pattuglie della Polizia Stradale, del Reparto Prevenzione Crimine Campania e del Reparto Mobile, la Compagnia dei Carabinieri di Caivano e il Reparto del Gruppo di Castello di Cisterna; inoltre, la Guardia di Finanza con  la componente ATPI del Gruppo Pronto Impiego Napoli e le unità cinofile,  il Gruppo di Frattamaggiore, il Gruppo di Torre Annunziata, il Gruppo di Giugliano in Campania, il Nucleo Pef di Napoli, nonché la Compagnia di Capodichino.

L’intera attività è stata coadiuvata dalla Polizia Metropolitana di Napoli e dai Vigili del Fuoco e controllata dall’alto da un elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×