Senorbì, esplosione nella notte: uomo perde la vita mentre squaglia dei cavi di rame

Senorbì (Cagliari), il 25 luglio, alle ore 03.00 circa, i Carabinieri della locale Stazione e della Norm di Dolianova, sono intervenuti in quella via Mazzini 5, ove per cause in corso di accertamento, si era verificata una deflagrazione che aveva interessato un’abitazione. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Sanluri che hanno eseguito le operazioni di spegnimento del successivo incendio propagatosi. Durante le operazioni di spegnimento veniva trovato riverso sul pavimento il cadavere di El Hadri Anass, cl.81 di nazionalità marocchina, residente in quell’abitazione che verosimilmente era intento a squagliare, col fuoco e con del liquido combustibile, la plastica che avvolgeva dei cavi di rame. Altre due persone che erano presenti nell’abitazione sono rimaste fortunatamente illese. Tale rischiosa pratica potrebbe verosimilmente aver innescato l’incendio e la deflagrazione. Sono ancora in corso mirati accertamenti di polizia giudiziaria.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...