Selargius, 77enne spara ad animali protetti uccidendoli: deferito dai Carabinieri

Selargius (Cagliari), i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di indagini scaturite da una segnalazione pervenuta sull’utenza 112 da parte di un cittadino allarmato dall’esplosione di colpi di arma da fuoco, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per uccisione di animali, uccisione di animali protetti, porto di armi e oggetti atti ad offendere, e detenzione abusiva di munizioni, un 77enne di Selargius pensionato, incensurato. Una volta intervenuti nella località presso la quale erano stati segnalati i colpi, i militari hanno potuto accertare che l’uomo, poco prima, in località “Su Staineddu”, con il proprio fucile calibro 12 regolarmente detenuto ma per il quale l’interessato non possedeva una licenza di porto d’armi, aveva esploso 4 colpi che avevano abbattuto un esemplare di cornacchia ed un esemplare di piccione terraiolo. L’arma è stata sequestrata unitamente ai 4 bossoli esplosi e a 3 cartucce dello stesso calibro. Essendo l’anziano detentore gli altri 4 fucili presso la propria abitazione, anche questi gli sono stati sottratti. Sono stati ritirati cautelarmente per scongiurare il pericolo di ulteriori bravate. L’uomo verrà proposto alla Prefettura di Cagliari per la revoca dell’autorizzazione a detenere armi. Le carcasse degli animali sono state sottoposte a sequestro per essere successivamente affidate in custodia giudiziale al “Centro Allevamento e Recupero Fauna Selvatica” della Regione Autonoma della Sardegna, situato in località Santa Lucia nel Comune di Monastir, per il successivo smaltimento.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...