Sassari, tenta di uccidere i genitori con un fucile da pesca

Un uomo di 47 anni ha aggredito i genitori con un fucile da pesca subacquea ed un coltello

Sassari, tenta di uccidere i genitori con un fucile da pesca.

Questa mattina alle ore 04.30 circa, a Santa Maria Coghinas, un uomo di 47 anni ha aggredito i genitori, di 68 anni il padre e 67 la madre, con un fucile da pesca subacquea ed un coltello, procurando ad entrambi gravissime lesioni.

Le vittime sono state trasportate all’ospedale di Sassari, presumibilmente in pericolo di vita, mentre l’aggressore è stato accompagnato presso gli uffici della Compagnia di Valledoria.

La telefonata al “112” è stata fatta dalla madre, in evidente stato di shock, forse già ferita. Poco prima la donna aveva chiamato il “118” per richiedere soccorso per il marito, colpito da una fiocina sparata con un fucile da pesca. La signora, invece, è stata ferita alla testa con un forchettone da cucina.

Le motivazioni del gesto sono in corso di ricostruzione. La Procura della Repubblica di Sassari ha disposto l’accompagnamento in carcere dell’aggressore. La squadra “rilievi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale sta effettuando gli accertamenti tecnico-scientifici nell’abitazione teatro dell’evento.

I due anziani sono ricoverati in prognosi riservata e le loro condizioni sono critiche.

Sassari, tenta di uccidere i genitori con un fucile da pesca

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...