fbpx

San Sperate, deruba una farmacia ma viene inseguito da un testimone che aiuta i carabinieri ad arrestarlo

San Sperate (Sud Sardegna), deruba una farmacia ma viene inseguito da un testimone che aiuta i carabinieri ad arrestarlo.

Alle ore 19,40 di ieri, un uomo dal volto travisato, armato di una pistola scacciacani priva di caricatore, ha rapinato la “Farmacia Pusceddu” di San Sperate. Di fronte a una pistola la farmacista non è stata troppo a sottilizzare sulla reale pericolosità dello strumento e ha consegnato al rapinatore quanto aveva in cassa, 500 euro. Raggiunta la strada prospiciente, l’uomo è poi montato su un’autovettura dove lo attendeva un palo in posizione di guida, dandosi con questi alla fuga. Un cittadino che dall’esterno aveva assistito alla scena è salito anch’egli sulla propria autovettura e, coraggiosamente, ha intrapreso un inseguimento al quale non era tenuto ma che si è sentito in dovere di compiere. Mentre seguiva l’auto dei due protagonisti del delitto appena compiuto, il testimone continuava a dare indicazioni telefoniche ai carabinieri sull’utenza di pronto intervento 112, senza mai perdere i fuggitivi. A un certo punto i due malviventi si sono divisi, il protagonista dell’irruzione è disceso dall’autovettura e l’inseguitore ha dovuto fare una scelta, ha continuato a seguire l’autovettura nell’abitato di Monserrato, sino a quando non sono giunte le auto dei carabinieri da Quartu e da Cagliari e hanno bloccato l’uomo rimasto sulla Ford Fiesta adoperata per la rapina all’altezza della via Seneca. Si tratta di un 49enne di Settimo San Pietro, non nuovo a vicende giudiziarie. A bordo del mezzo i carabinieri hanno rinvenuto il caricatore della pistola scacciacani utilizzata per il colpo e alcuni elementi che potrebbero presto consentire di individuare l’autore materiale della rapina.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×