San Lorenzo. Servizi straordinari di controllo del territorio nelle zone della “movida” per le verifiche sul rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza Covid -19.

Continuano i controlli nella capitale disposti con apposita ordinanza dal Questore Esposito. Ieri pomeriggio a San Lorenzo, gli agenti della Polizia di Stato del locale commissariato, diretto da Giuseppe Rubino con l’ausilio di personale del Comando Polizia Locale Roma Capitale, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle zone interessate alla cd. “movida”, finalizzato a verificare l’osservanza delle misure per il contenimento del Covid-19.

Pattuglie appiedate e automontate hanno effettuato controlli nelle vie del quartiere identificando circa 100 persone: 3 di queste sono state sanzionate per il mancato rispetto delle norme anti Covid (divieto di assembramento e per divieto di movimentazione in zona rossa). Anche 3 titolari di esercizi commerciali sono stati sanzionati per vendita di bevande alcoliche fuori dall’orario consentito e per mancato rispetto delle indicazioni all’utenza sul numero massimo di persone ammesse all’interno dell’esercizio.

Nei giorni scorsi, durante analoghi controlli, è stato denunciato il titolare di una struttura ricettiva per la mancata comunicazione degli alloggiati mentre il titolare di un altro esercizio, è stato sanzionato amministrativamente, con chiusura dell’attività per 3 giorni, per assembramento nel locale dove all’interno sono state sanzionate anche 6 persone.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Durante il controllo del territorio, è stato rintracciato e denunciato un cittadino nigeriano di 25 anni.

Fermato in piazzale del Verano dai poliziotti, privo di documenti, è stato accompagnato per gli opportuni accertamenti negli uffici di polizia dove, a suo carico, è risultato un decreto di espulsione messo dal prefetto di Rieti e l’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale notificatogli il 25.11.2020.

Lo straniero, in attesa di essere espatriato è stato collocato in un Centro di Permanenza per i Rimpatri.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...