San Lazzaro di Savena (BO), si arrende ai Carabinieri grazie all’uso del taser: trentatreenne romeno arrestato per furto aggravato

Un uomo di origine romena è stato sorpreso mentre tentava di rubare il gasolio dal serbatoio di una macchina. L’uomo ha tentato la fuga ma, una volta immobilizzato con il taser, è stato arrestato.

San Lazzaro di Savena (BO), si arrende ai Carabinieri grazie all’uso del taser: trentatreenne romeno arrestato per furto aggravato.

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di San Lazzaro di Savena hanno arrestato un trentatreenne rumeno per tentato furto aggravato in concorso. E’ successo alle ore 23:05 del 29 ottobre scorso, quando i Carabinieri hanno sorpreso il trentatreenne che stava tentando di rubare il gasolio dal serbatoio di una macchina situata in un cantiere edile di via John Fitzgerald Kennedy, unitamente a un complice che è fuggito. Anche il trentatreenne ha tentato la fuga, cercando di intimidire un militare che ha impugnato il Taser attivandolo in modalità “Warning Arc”. A quel punto, il malvivente è diventato collaborativo e, senza opporre resistenza, ha seguito le istruzioni dei Carabinieri che lo hanno perquisito e tradotto in caserma. La refurtiva, costituita da 125 litri di gasolio che i Carabinieri hanno trovato sul posto all’interno di tre taniche di plastica, è stata sequestrata e restituita al legittimo proprietario. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il trentatreenne rumeno, residente a San Lazzaro di Savena, disoccupato e con precedenti di polizia, è stato tradotto in camera di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo.

San Lazzaro di Savena (BO), si arrende ai Carabinieri grazie all’uso del taser: trentatreenne romeno arrestato per furto aggravato

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...