Sale, si nascondeva in una stanza “bunker”, arrestato

Era ricercato per un un provvedimento di condanna per rapina, porto illegale di armi e favoreggiamento, è stato trovato in una stanza nascosta

Sale (Alessandria), si nascondeva in una stanza “bunker”, arrestato.

I Carabinieri della Compagnia di Alessandria hanno arrestato un 32enne ricercato per un provvedimento di condanna per rapina, porto illegale di armi e favoreggiamento, emesso dal Tribunale di Cremona nel dicembre del 2021.

Il condannato si nascondeva in una villetta dell’alessandrino, all’interno della quale, nel sottotetto, era stata ricavata una stanza nascosta, il cui accesso era celato all’interno di un armadio.

Il nascondiglio, evidentemente ricavato per mantenere lo stato di irreperibilità, era predisposto per garantire tutto il necessario per una lunga permanenza.

I Carabinieri, grazie a un’accurata perquisizione, hanno notato l’incongruenza degli spazi con la pianta catastale dell’immobile, scoprendo il locale e traendo in arresto il condannato, che non ha opposto resistenza.

L’uomo, con diverse segnalazioni per reati contro la persona e il patrimonio, è stato accompagnato presso il carcere di Alessandria, dove dovrà scontare una pena residua di un anno e mezzo di reclusione.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...