Roma, sospesa la licenza al titolare di una struttura ricettiva; l’uomo non effettuava gli inserimenti delle persone alloggiate, denunciato

Roma, il 26 aprile scorso aveva ricevuto un'ordinanza di custodia cautelare per gravi episodi di violenza sessuale

Roma, il personale del Commissariato Esquilino, diretto da Stefania D’Andrea, il 26 aprile scorso aveva dato esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un afgano responsabile di gravi episodi di violenza sessuale verificatisi all’interno di una struttura ricettiva di via Carlo Alberto.

Il titolare della struttura, un 30enne nativo del Bangladesh, nonostante avesse ottenuto l’abilitazione al portale “Alloggiati Web” della Questura di Roma, da quasi due anni, di fatto non ha mai effettuato gli inserimenti delle persone alloggiate e, costituendo ciò reato, la scorsa settimana è stato denunciato in stato di libertà.

Infine, il 14 u.s., il Questore di Roma, ha emesso il provvedimento di sospensione della licenza per 15 giorni, eseguito dal personale della squadra amministrativa del commissariato.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...