Roma, Polizia esegue ordine di allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alla moglie e alla figlia per un 57enne romano

Roma,  “ Ti voglio ammazza con le mani mie “ ha detto alla moglie in un occasione. In un’altra, l’ha aggredita lanciandole bottiglie e colpendola al volto e sul corpo con cazzotti. Violenze sistematiche e continue lesive non solo dell’integrità fisica delle due donne ma anche di quella psicologica. E’ stato l’ennesima lite intercorsa fra i genitori nel corso delle ultime festività natalizie, a spingere la figlia, accorsa in aiuto della madre e per questo afferrata per il collo e minacciata di morte dal padre,  a spingere la ragazza a presentare denuncia agli investigatori del commissariato Colombo diretto da Isea Ambroselli.

Attivato prontamente il codice rosso, previsto per le donne vittime di violenza e raccolti tutti gli elementi investigativi, gli agenti hanno inviato una informativa di reato al il Tribunale Ordinario della Procura della Repubblica di Roma. Il Giudice delle Indagini Preliminari, letti gli atti del Pubblico Ministero ha così disposto nei confronti del 57enne romano, l’allontanamento dalla casa familiare, il divieto di avvicinamento alla moglie e alla figlia, nonché il versamento a favore delle stesse di un assegno periodico.

Le misure predisposte sono state eseguite dagli investigatori nella giornata di ieri.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...