Roma, operazione della Polizia di Stato contro la pedopornografia on line condotta dalla Polizia Postale di Trieste e Roma

Uomo trovato in possesso di ingente quantitativo di materiale pedopornografico. Il Compartimento Polizia Postale di Roma procedeva all’arresto in flagranza

Roma, operazione della Polizia di Stato contro la pedopornografia on line condotta dalla Polizia Postale di Trieste e Roma.

Le restrizioni imposte dalla pandemia in termini di spostamenti e possibilità di aggregazioni hanno comportato un’esplosione dell’utilizzo della rete internet e dei social network, alla quale è corrisposto un esponenziale incremento dei reati commessi con utilizzo degli strumenti informatici e dei social network.

Tra i reati che registrano il maggior incremento vi sono purtroppo anche quelli in danno di minori commessi on-line, con particolare riguardo a quelli che vedono i minori come vittime di adescamento o abusi sessuali, spesso documentati da fotografie e video pedo-pornografici che i criminali successivamente vendono, divulgano, cedono o detengono utilizzando la rete e i social-network (reati relativi alla pedo-pornografia).

Assume pertanto particolare rilevanza un’opera di prevenzione e sensibilizzazione di genitori e educatori che consenta di intercettare i tentativi di contattare e avvicinare i più piccoli con modalità particolarmente insidiose.
In questo contesto è utile segnalare un’attività di contrasto internazionale dello sfruttamento sessuale dei minori online condotta dalla Polizia Postale del Lazio e del Friuli Venezia Giulia coordinata dal Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online (CNCPO) del Servizio

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...