Roma, operazione “Bag Snatch”: la Polizia mette fine alle scorribande di un rapinatore seriale

Roma, nella mattinata di ieri, personale della Polizia di Stato del commissariato Prati, diretto da Filiberto Mastrapasqua, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di F.C., romano di 52 anni, su disposizione del Tribunale di Roma. La determinazione dell’Autorità Giudiziaria trae origine dalla trasmissione degli esiti dell’attività di indagine svolta dal commissariato, nell’ambito dell’operazione denominata “bag snatch”, intrapresa a partire dal primo semestre del 2020, mirata all’identificazione dell’autore di numerose rapine e furti con strappo nel quartiere Prati. L’attività, svolta attraverso l’analisi delle telecamere di video sorveglianza sui transiti veicolari, nonché attraverso l’attività di individuazione fotografica, ha consentito l’identificazione dell’autore dei reati e del relativo modus operandi che avveniva sempre con le stesse modalità. F.C., dopo aver “puntato” la vittima ed averla avvicinata, le strappava la borsa e velocemente si dileguava noncurante dei danni fisici causati alla stessa, come nel caso di un’anziana signora a cui, dopo averle strappato la borsa, ha causato la rottura del femore.

Dopo una mirata intensificazione dei controlli, una pattuglia in abiti civili, transitando in Via Cola di Rienzo, ha incrociato l’uomo e ne è nato un inseguimento, al termine del quale è stato arrestato. Il ciclomotore sul quale viaggiava è risultato provento di furto e lo stesso aveva con sé arnesi atti allo scasso.

In base alle prove raccolte, l’uomo avrebbe commesso circa 15 scippi e rapine. Sono in corso ulteriori indagini per accertare se il 52enne fosse coinvolto anche in altri fatti simili, accaduti in zone limitrofe.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...