Roma, ondata di arresti della Polizia: 17 persone in manette nelle ultime 24 ore

Roma, controlli a tappeto potenziati e approfondite attività info-investigative hanno consentito alla Polizia di Stato di trarre in arresto 17 persone, nelle ultime 24 ore.

Sono stati gli agenti del VI Distretto Casilino, diretto da Michele Peloso, ad arrestare T.A.F. di 34 anni e T.A.D. di 35 anni, in quanto nella loro abitazione sono state rinvenute numerose armi e munizioni. I poliziotti, transitando davanti ad un bar, hanno notato una donna a loro nota che, alla vista della pattuglia, ha tentato di allontanarsi. L’attività eseguita dopo il fermo della stessa ha condotto gli investigatori a perquisire la casa che condivideva con il fratello. Sono stati così trovati una pistola semiautomatica Beretta modello 84F, calibro 380 o 9 corto, completa di caricatore rifornito con 10 colpi – risultata essere stata rubata nel 2018 – , un fucile semiautomatico marca Derya calibro 12 con matricola abrasa, un altro fucile semiautomatico calibro 12 anch’esso con matricola abrasa ed alcune munizioni.

I “Falchi” della Squadra Mobile, a San Basilio hanno arrestato 3 spacciatori trovati in possesso di circa 130 grammi di cocaina e poco meno di 100 grammi di hashish.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Nello stesso quartiere gli investigatori del IV Distretto, diretto da Eugenio Ferraro e del commissariato Esquilino, diretto da Stefania D’Andrea, al termine di una complessa attività, hanno arrestato Z.M., romano classe ’58, con più di 400 grammi di cocaina e 500 di “fumo”.

Sempre nel quadrante est, ma questa volta in periferia, gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del commissariato di Tivoli, con poco meno di mezzo kg di cocaina e 3,6 kg di hashish, hanno arrestato M.F. 33enne tiburtino.

Gli agenti del commissariato Sant’Ippolito, diretto da Roberto Cioppa, a Casal Bruciato, hanno arrestato M.A. trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina.

Gli uomini del Commissariato Romanina, diretto da Moreno Fernandez sono risaliti ad una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti in via Bivongi. A finire in manette G.A., un 23enne cittadino romeno con precedenti di polizia. L’uomo, locatario di un box, deteneva lì circa 1 kg tra hashish e marijuana; lo stesso tipo di stupefacente che è stato rinvenuto a casa dello stesso G.A.

Nel centro della città sono stati arrestati, tutti per reati inerenti gli stupefacenti, 2 minorenni a Trastevere e Centocelle, fermati rispettivamente dagli agenti del commissariato Trastevere, diretto da Manuela Rubinacci e Viminale, diretto da Mauro Baroni, ed un egiziano 19enne . K.M.K.M. queste le sue iniziali, dagli investigatori del commissariato Porta Pia, diretto da Angelo Vitale.

È rapina aggravata invece il reato che ha portato all’arresto di L.P., nigeriano di 25 anni: gli agenti del commissariato Tuscolano, diretto Fiorella Bosco, lo hanno fermato dopo che aveva rapinato i proprietari di un bar in via Marco Valerio Corvo.

La stretta collaborazione tra la Questura di Roma, i Tribunali e le Procure della Repubblica del Distretto della Corte d’Appello di Roma e non solo, hanno portato all’esecuzione di 4 provvedimenti cautelari; in particolare ad Anzio, M.M.I., romena di 28 anni, accusata di estorsione (adescava persone adulte e anziani, con i quali si intratteneva intimamente per poi ricattarli con foto hard e compromettenti), era ricercata per la notifica di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Bologna. Grazie alle schedine alloggiati, è stata rintracciata stanotte presso un albergo di Anzio dove alloggiava insieme ad una amica, dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Anzio, diretto da Andrea Sarnari.

Nel quartiere Aurelio, gli investigatori del XIII Distretto, diretto da Alessandro Gullo, hanno fermato A.A.44enne originario della Campania, perché destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura di Roma. Gli agenti del commissariato Appio, diretto da Pamela De Giorgi, hanno eseguito un’ordinanza di sottoposizione alla detenzione domiciliare. È invece stato accompagnato in carcere C.P.M , laziale di 39 anni; ad eseguire il dispositivo, emesso dal GIP del Tribunale di Roma, sono stati gli uomini del commissariato Celio diretto da Maria Sironi.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...