Roma, la Polizia entra in casa per uno sfratto e trova 250kg di esplosivi: 2 denunciati

Roma, in anticipo rispetto ai consueti controlli che partiranno, sistematici, in occasione delle prossime festività natalizie, gli agenti della Polizia di Stato hanno proceduto al sequestro di oltre 2,5 tonnellate di fuochi pirotecnici.

Ieri mattina, i poliziotti, sono intervenuti in ausilio all’ufficiale giudiziario per l’esecuzione di uno sfratto ma, una volta all’interno dell’appartamento, gli agenti della Polizia di Stato del X Distretto Lido, hanno rinvenuto un ingente quantitativo di fuochi pirotecnici stoccato illecitamente e destinato ai prossimi festeggiamenti natalizi.

Come accertato, la loro vendita avrebbe consentito introiti per oltre 100 mila euro.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Inoltre, con l’ausilio degli artificieri della Questura di Roma, intervenuti sul posto, sono state accertate gravi omissioni relative al rispetto delle misure di sicurezza previste per la loro custodia. Il materiale, acquistato regolarmente da una nota azienda del settore, è stato rinvenuto in condizioni di accantonamento del tutto proibitive, appoggiato in terra e sulle pareti, nelle immediate vicinanze di strumenti elettrici, materiali chimici ed altamente infiammabili.

La struttura del capannone è stata trovata assolutamente non in linea con la normativa vigente ed inadeguata a contenere un tale quantitativo di materiale esplodente, stimato dagli artificieri in circa 280 kg., debitamente sequestrato.

Denunciati all’Autorità Giudiziaria sia il locatario della struttura che l’acquirente del materiale pirotecnico per aver depositato circa 2 tonnellate e mezzo di scatoloni all’interno di una location priva di autorizzazione, di sistema antincendio e di video sorveglianza.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...