Roma, la Polizia di Stato esegue 3 ordinanze di applicazione di misure cautelari per violenza ed atti persecutori

Roma, il 31 marzo scorso, gli uomini del commissariato Romanina, diretto da Moreno Fernandez, hanno dato esecuzione a 3 ordinanze di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari e obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria a carico di M.F. 54enne, S.F. 36enne e M.C. 58enne. I tre sono accusati di violenza privata ed atti persecutori.

Tutta l’attività investigativa ha avuto inizio dopo la denuncia di una donna nei confronti di un facoltoso imprenditore M.F. che, invaghitosi di lei, era arrivato al punto di pensare di poterla utilizzare come oggetto dei suoi desideri, costringendola a cambiare le proprie abitudini di vita e a temere per la propria incolumità e per quella dell’attuale fidanzato. Per ottenere il suo scopo il 54enne si è avvalso della complicità del S.F., l’unico con precedenti di polizia, che aveva il compito di minacciare la vittima. MC., conoscente sia dell’imprenditore che della vittima, aveva invece il compito di assicurarsi che la donna non denunciasse l’aguzzino.

Durante le perquisizioni, in maniera cautelativa sono state ritirate 16 armi comuni da sparo corredate da numeroso munizionamento legittimamente detenute da M.F..

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Al termine delle operazioni M.F e S.F. sono stati collocati in regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni mentre M.C. è stato sottoposto all’obbligo di presentazione presso la Polizia Giudiziaria tre volte alla settimana.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...