Roma, il weekend di Ferragosto inizia con 8 arresti tra città e provincia

Roma, con l’approssimarsi del week end di Ferragosto, sono stati intensificati anche i servizi per il controllo su strada. 8 le persone finite in manette nelle ultime ore.

Pensava di averla fatta franca M.K., cittadino magrebino di 37 anni con precedenti di polizia che, dopo essersi impossessato di una bicicletta in via Principe Amedeo ha cercato di allontanarsi. Colto in flagranza dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Esquilino, dopo averlo bloccato lo hanno arrestato per furto aggravato. La bicicletta è stata restituita al legittimo proprietario.

A finire in manette anche H.A., cittadino magrebino di 31 anni che, con una bottiglia di vetro, ha danneggiato alcuni citofoni in via Raffaele Balestra. Quando ha visto arrivare gli agenti del XII Distretto Monteverde, ha cercato di scappare. Inseguito, l’uomo è stato bloccato malgrado il suo tentativo di divincolarsi. Arrestato, Dovrà rispondere di resistenza a Pubblico Ufficiale e di porto d’armi od oggetti atti ad offendere.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

A Tivoli invece, ieri sera, i poliziotti sono intervenuti presso un locale – bar dove la sorella della titolare aveva chiesto aiuto al 112 NUE in quanto minacciata da un uomo che pretendeva soldi e che nel frattempo si era allontanato. Sul posto, gli agenti del locale Commissariato, hanno accertato che, tale A.M., italiano di 47 anni, si era presentato poco prima nell’esercizio pubblico e, dopo aver minacciato la vittima, pretendeva che questa gli consegnasse 100 euro. Analogo episodio, come raccontato dalla donna, si era verificato anche qualche giorno prima quando il 47enne, rivolgendosi al proprietario, gli aveva chiesto il pagamento di 400 euro al mese. Poi con fare minaccioso aveva aperto la cassa appropriandosi di 100 euro. Sul posto, erano intervenuti i Carabinieri di Tivoli Terme che avevano provveduto a denunciarlo per estorsione, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Ieri sera quando A.M. ha pensato di ripresentarsi al bar, ha trovato ad attenderlo i poliziotti del Commissariato locale e del commissariato San Basilio.

Arrestato, A.M., con vari precedenti di polizia: dovrà rispondere di tentata estorsione.

In via del Pigneto al Prenestino, gli agenti del commissariato Porta Maggiore e della Sezione Volanti, hanno arrestato per tentato furto aggravato M.P., romeno di 38 anni, colto in flagranza mentre armeggiava con un cacciavite su una vettura in sosta, tentando di rubarla.

A Porta Pia invece, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Sant’Ippolito e Vescovio, hanno arrestato un cittadino algerino M.K., 50enne, con precedenti di polizia. L’uomo, ha aggredito il personale operante intervenuto sul posto a seguito di segnalazione di soggetto in escandescenza. Dovrà rispondere di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale nonché danneggiamento ai beni dello Stato.

Gli ultimi 3 arresti sono stati effettuati in zona Casilino: 2 per possesso di sostanze stupefacenti e uno per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il primo K.A.A.E., 41enne egiziano, con precedenti di polizia, è stato colto in flagranza in via dell’Archeologia, nota piazza di spaccio, mentre cedeva una bustina ad un altro soggetto che gli consegnava una banconota. Ha tentato di scappare, ma gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto Casilino, lo hanno bloccato in via Carlo Labruzzi. Inutile il suo tentativo di nascondere, durante la fuga, una busta trasparente sotto un camper parcheggiato sulla stessa via. Recuperata dai poliziotti, è risultata contenere 10 involucri pari a 5 grammi di cocaina. Indosso invece, nascondeva 1090 euro in banconote di piccolo taglio probabile provento dell’attività illecita. A casa dell’uomo invece sono stati rinvenuti un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

O.E., romano di 27 anni, è stato arrestato invece dagli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti. Durante il consueto servizio di controllo del territorio, transitando in via Giovanni Battista Scozza, hanno notato un personaggio a loro noto, mentre prelevava un involucro da una siepe dei giardini per poi cederlo ad un altro soggetto. Intervenuti immediatamente, sono riusciti a bloccarlo e a recuperare dietro la siepe 5 involucri termosaldati contenenti alcuni grammi di cocaina. Indosso invece aveva 290 euro in contanti.

E sono stati ancora gli agenti della Sezione Volanti, ad arrestare ieri sera, D.P.D., romano di 40 anni, per resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale. L’uomo, che ha vari precedenti di polizia, è stato notato in via della Riserva Nuova, mentre armeggiava vicino ad un motoveicolo, risultato privo di assicurazione. Quando ha visto gli agenti avvicinarsi è salito a bordo del mezzo dandosi alla fuga. Inseguito dalla volante è stato intercettato in via Popoli dove, malgrado l’alt intimatogli dai poliziotti, ancora una volta ha cercato di scappare urtando con il motoveicolo la parte anteriore della volante. Sceso dal mezzo, nel tentativo di bloccare la corsa dell’uomo, uno dei poliziotti è stato investito ed ha riportato 4 giorni di prognosi per contusioni multiple. Bloccato, il 40enne è stato trovato in possesso di 1600 euro.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...