fbpx
CAMBIA LINGUA

Roma. Il bilancio di una settimana di intensa attività ad “Alto Impatto” da parte della Polizia Ferroviaria. 3 arresti

Nella settimana che va dal 3 febbraio al 9 febbraio è continuata l'attività del personale della Polizia Ferroviaria specializzato nell'educazione alla legalità ed alla sicurezza ferroviaria presso le scuole del Lazio.

Roma. Il bilancio di una settimana di intensa attività ad “Alto Impatto” da parte della Polizia Ferroviaria. 3 arresti.

Eseguito un fermo di indiziato di delitto per un’estorsione ai danni di un’anziana dalla Polizia di Stato in ambito ferroviario

11.625 persone identificate, 3 arrestate, 20 denunciate in stato di libertà, 733 pattuglie impiegate in stazione, 4 contravvenzioni amministrative elevate per violazioni al regolamento di Polizia Ferroviaria. Questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nella settimana che va dal 3 febbraio al 9 febbraio 2024.

Particolare rilievo hanno assunto le operazioni “ALTO IMPATTO” nelle giornate del 6 febbraio e del 7 febbraio 2024: i controlli volti ad incrementare il livello di sicurezza hanno visto l’impiego congiunto del personale della Questura di Roma e della Polizia Ferroviaria nell’area interna ed esterna alla stazione di Roma Termini. Sono stati rintracciati soggetti pericolosi e molesti, identificate persone di nazionalità extracomunitaria e individui dediti ad attività di spaccio di sostanze stupefacenti; sono state bonificate le aree di interesse dell’utenza e controllati esercizi pubblici commerciali.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nel pomeriggio del 7 febbraio gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer per il Lazio, durante i servizi di controllo anticrimine in ambito ferroviario, hanno tratto in arresto una persona per il reato di furto aggravato ai danni di un viaggiatore.

ln particolare gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria, nel transitare all’interno del “Mercato Centrale” sito nello scalo ferroviario di Roma Termini, hanno osservato un soggetto, già noto agli operanti per aver commesso alcuni reati contro il patrimonio, mentre rubava lo zaino di un viaggiatore, intento a consumare un pasto seduto nei tavolini del locale. Gli agenti hanno subito bloccato l’uomo con lo zaino ancora indosso e lo hanno arrestato. La refurtiva è stata immediatamente restituita alla parte lesa.

Nel pomeriggio dell’8 febbraio il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria ha proceduto al fermo di Polizia Giudiziaria di una persona, resasi responsabile del delitto di estorsione in concorso.

ln particolare verso le ore 17.00 dell’8 personale dipendente della Squadra di P.G. è stato notiziato del fatto che due soggetti italiani si erano resi responsabili di un’estorsione ai danni di una signora, uno dei responsabili era stato fermato da personale della Polizia Stradale di Arezzo, mentre il secondo dopo essersi fatto accompagnare dal complice presso la stazione di Bologna Centrale era salito a bordo di un treno diretto a Napoli.

Nello specifico i due soggetti avevano convinto una donna di 75 anni che la propria figlia fosse rimasta vittima di un incidente stradale; in particolare uno di loro si era qualificato come Pubblico Ufficiale spacciandosi per appartenente all’Arma dei Carabinieri, riuscendo così a sottrarre alla donna una somma di denaro pari a € 1.000, oltre a gioielli del valore di € 2.500.

Gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale si sono messi subito sulle tracce del soggetto segnalato, rintracciandolo a bordo di un treno A/V proveniente da Bologna. La persona fermata è stata trovata in possesso di denaro e di alcuni oggetti in oro nascosti in un pacchetto di sigarette, che lo stesso ammetteva di aver sottratto nella mattinata odierna alla vittima. La refurtiva è stata trattenuta presso gli uffici del Compartimento Polfer del Lazio in attesa di essere restituita all’avente diritto. A carico dell’uomo è stato formalizzato il fermo di indiziato di delitto e lo stesso è stato associato presso un istituto di pena della Capitale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il fermo è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Nella serata del 9 febbraio personale del Settore Operativo di Roma Termini, nel corso dei consueti servizi di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario all’interno della stazione, ha arrestato una persona per il reato di Resistenza e Lesioni a PP.UU. La stessa è stata denunciata anche per lesioni ai danni di un dipendente di FS Security.

Durante i servizi di controllo nell’area ferroviaria, gli agenti Polfer, sono intervenuti accertando che due soggetti, in stato di alterazione, avevano aggredito e colpito personale di FS Security, in quanto gli stessi erano intenzionati ad accedere ai binari della stazione, privi del titolo di viaggio. I soggetti sono stati accompagnati negli uffici del Reparto Operativo di Termini per gli accertamenti del caso, all’interno dei quali uno dei due uomini ha avuto un comportamento violento scagliandosi contro gli agenti intervenuti, aggredendoli e colpendoli più volte. In seguito alla condotta tenuta dal reo due degli operanti sono ricorsi alle cure di personale medico. In conseguenza di quanto esposto il soggetto è stato tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Durante le attività di controllo degli esercizi commerciali ubicati all’interno della stazione ferroviaria di Roma Termini, in seguito ad una attività di accertamento sulle autorizzazioni amministrative degli stessi, gli agenti della Squadra Amministrativa Compartimentale hanno sanzionato l’esercente di una società di autonoleggio.

A seguito di un sopralluogo effettuato nell’area Mazzoniana della stazione Roma Termini, gli agenti hanno verificato che l’esercente non risultava titolare di regolare autorizzazione prevista per lo svolgimento dell’attività. In seguito alla segnalazione effettuata agli organi competenti è stato emesso un provvedimento di “cessazione” dell’attività abusivamente intrapresa.

Nella settimana che va dal 3 febbraio al 9 febbraio è continuata l’attività del personale della Polizia Ferroviaria specializzato nell’educazione alla legalità ed alla sicurezza ferroviaria presso le scuole del Lazio. Sono stati 7 gli incontri per il progetto “Incroci”, iniziativa di educazione alla legalità sui temi della sicurezza stradale, ferroviaria e sui pericoli connessi all’utilizzo poco consapevole della Rete.

Roma. Il bilancio di una settimana di intensa attività ad "Alto Impatto" da parte della Polizia Ferroviaria. 3 arresti.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×