fbpx
CAMBIA LINGUA

Roma, fallito attentato contro il prete antimafia Don Antonio Coluccia

Hanno tentato di investirlo durante una delle passeggiate della legalità organizzate dal sacerdote a Tor Bella Monaca

Roma, fallito attentato contro il prete antimafia Don Antonio Coluccia.

Alta tensione nel pomeriggio a Tor Bella Monaca, a Roma. Durante una fiaccolata per la legalità in via dell’Archeologia, una delle piazze di spaccio di droga più grandi d’Italia, un 28enne a bordo di uno scooter ha tentato di investire il sacerdote antimafia Don Antonio Coluccia.

Gli spari fatti esplodere dalla scorta per fermare l’aggressore hanno fatto registrare il panico tra la folla che stava partecipando ad una delle passeggiate della legalità organizzate dal prete.

Dalle prime ricostruzioni, sembra che tra i due ci sia stato prima uno scambio di battute. Poi, l’uomo a bordo del due ruote ha cercato di investire il prete antimafia, mancandolo di poco.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il 28enne a bordo dello scooter è stato colpito sull’avambraccio da uno dei proiettili fatti esplodere dalla scorta e poi è stato tratto in arresto. Un agente è stato investito ed è stato portato in ospedale. Fortunatamente non ci sarebbe nessun ferito grave e Don Coluccia sarebbe illeso.

«L’aggressione non mi fermerà. Continuerò la battaglia che sto portando avanti contro la criminalità che controlla le piazze di spaccio a San Basilio, Quarticciolo e Tor Bella Monca». Sono le parole del sacerdote antimafia Don Antonio Coluccia riferite per telefono al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e al capo della Polizia Vittorio Pisani che lo hanno chiamato per sincerarsi delle sue condizioni.

don coluccia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×