Roma, droga nella Capitale: sequestri in tutta la città, 18 persone arrestate

Lotta allo spaccio di hashish e cocaina

Roma, droga nella Capitale: sequestri in tutta la città, 18 persone arrestate.

Sempre alta l’attenzione della Questura di Roma nei confronti dello spaccio di sostanze stupefacenti in tutta la capitale.

 

San Basilio

Gli investigatori del IV Distretto San Basilio, da sempre attivi nell’attività di contrasto ai reati legati allo smercio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato 3 romani di 59, 37 e 31 anni, gravemente indiziati del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arresti si sono concretizzati a seguito di una testarda attività di controllo e riscontro, effettuata dai poliziotti nei pressi della nota area di spaccio del quartiere San Basilio, detta “La Lupa”, che insiste tra le vie C. Tranfo, G. Mechelli e L. Gigliotti. Gli arrestati sono stati colti in flagranza mentre, in piena attività, stavano cedendo sostanze stupefacenti ad alcuni avventori.

Nello specifico uno degli arrestati faceva il “palo”, mentre gli altri due si occupavano delle attività logistico-finanziarie, recuperando la droga e vendendola. Solo dopo aver bloccato contemporaneamente tutte le vie di fuga i tre sono finiti nelle mani degli agenti, che hanno quindi sequestrato la droga rimasta invenduta e 1450 euro in contante. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Tor Vergata

In zona Casilina, angolo via di Tor Vergata, le pantere delle Volanti, dopo aver bloccato una macchina che aveva tentato di eludere un controllo di polizia, hanno arrestato un romano di 36 anni gravemente indiziato dei reati di spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Questo, dopo essere stato fermato in compagnia di un’altra persona, ha tentato di fuggire ma è stato raggiunto dagli agenti che sono riusciti a bloccarlo solo dopo una violenta colluttazione. Il motivo di questa animosità è stato subito svelato poiché, all’interno dei suoi slip, è stato trovato un panetto contenente circa 110 grammi di hashish.

Inoltre i poliziotti, mentre si accostavano ad una delle abitazioni dei ragazzi per procedere a perquisizione, hanno notato un uomo che, in tutta fretta e con atteggiamento circospetto, cercava di allontanarsi dal palazzo. Vistosi scoperto ha tentato di fuggire lanciando via il contenuto di una busta, rivelatosi poi un panetto di 100 grammi di hashish. L’uomo è stato però raggiunto e bloccato dagli agenti che lo hanno arrestato per spaccio: si tratta di un romano di 37 anni domiciliato in casa di uno dei ragazzi fermati precedentemente.

L’Autorità Giudiziaria ha quindi convalidato glia arresti comminando nei confronti di entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Porta Pia

I poliziotti del commissariato “Porta Pia” hanno arrestato un gambiano di 32 anni per spaccio di sostanze stupefacenti. Aveva difficoltà a rispondere alle domande degli agenti che, insospettitisi, gli hanno chiesto di spalancare la bocca: all’interno del cavo orale sotto la lingua sono state quindi ritrovate dagli agenti alcune dosi di eroina abilmente occultate dallo straniero che, nonostante la fantasia, è stato arrestato.

In sede di giudizio l’Autorità Giudiziaria ha revocato il decreto di sospensione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione nei confronti dell’uomo, disponendo nei confronti dello straniero la reclusione in carcere di 1 anno 1 mese e 25 giorni.

Prenestino

Gli investigatori del V Distretto “Prenestino” hanno arrestato 5 italiani, rispettivamente di 58, 22, 24, 27 e 20 anni perché gravemente indiziate del reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione si inserisce all’interno di un’organizzata attività volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere ad alta densità criminale denominato “Giorgio Morandi”.

Gli agenti, appostatisi nei pressi di via Giorgio Morandi, hanno fermato un ragazzo per un controllo di routine, che ha portato poi i poliziotti  ad effettuare una perquisizione domiciliare.

Sulla scrivania del monolocale  è stata subito individuata della sostanza polverosa ancora da “tagliare” ma, mentre gli agenti stavano ancora controllando il resto dell’abitazione, è suonato il campanello d’ingresso. I poliziotti hanno quindi aperto la porta, evitando peró di farsi vedere dalle persone che stavano entrando.

I quattro sono stati bloccati e arrestati poiché in possesso di più di mezzo chilo di cocaina. Inoltre, a seguito della perquisizione dell’appartamento di un altro degli arrestati, sono stati sequestrati circa 12.000 euro, probabile frutto delle attività illecite. Convalidato l’arresto, 4 persone sono state condannate a  4 anni e sono state trasportate in carcere,  mentre uno è ai domiciliari.

Ulteriori provvedimenti

Altre 7 persone sono state arrestate in altrettante operazioni da parte dei poliziotti della “Squadra Volanti” e del commissariato “Celio”, “Colombo”, “Anzio-Nettuno”, “Trevi Campo Marzio”, “San Lorenzo”, sequestrati complessivamente circa 1,5 kg di droga e 3300 euro in contante.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...