Roma, avevano con sè stupefacenti e armi da sparo: 3 persone arrestate in flagranza dalla Polizia di Stato

Roma, dopo un’accurata e attenta indagine, la Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato Tuscolano, diretto da Fiorella Bosco, è risalita all’identificazione di un uomo P. M. di 57 anni, sospettato di detenere presso la propria abitazione in via del Velodromo sostanze stupefacenti che cedeva a terzi.

È stato quindi predisposto un apposito servizio di osservazione e appostamento e, proprio nel corso della predetta attività, gli agenti hanno visto arrivare a bordo di uno scooter un individuo del tutto somigliante al sospettato, che è entrato all’interno di un’abitazione.

L’uomo è uscito dall’appartamento dopo alcuni minuti e, gli agenti, che si erano appostati, ahanno notato un vistoso rigonfiamento della tasca dei pantaloni che indossava, particolare non riscontrato al momento del suo arrivo. Uscito in strada è salito nuovamente a bordo dello scooter e si è allontanato in direzione Via Rocca Priora raggiungendo il quartiere Tuscolano a bordo di un’autovettura.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria è stato appurato che l’uomo si era incontrato con un noto pregiudicato della zona, L. R. 60enne romano, al quale ha ceduto circa 100 grammi di cocaina. L’uomo è stato, quindi, arrestato per detenzione ai fini di spaccio.

Successivamente gli agenti hanno effettuato un servizio di appostamento sotto l’abitazione di P. M., riuscendo a bloccarlo poco dopo. Lo stesso, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi del quale non è riuscito a dare contezza.

Gli investigatori hanno constatato che le chiavi erano idonee ad aprire la porta di ingresso dell’ appartamento di via del Velodromo dove hanno trovato S. G., 54enne romano, sodale nell’attività di spaccio posta in essere da P.M.. L’uomo messo alle strette ha ammesso di detenere sostanza stupefacente e ha aperto una cassaforte collocata nella sala da pranzo dove vi era nascosta altra sostanza stupefacente e una pistola marca Glock 9×21, risultata già provento di furto. La perquisizione effettuata ha permesso di rinvenire oltre alla pistola, 1,1 kg di cocaina e 1,2 kg. di hashish.

Vagliate le risultanze investigative emerse nel corso dell’operazione di Polizia Giudiziaria, che hanno consentito di porre fine ad un’ importante base di spaccio nel VII Municipio, i tre soggetti sono stati tratti in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre i due appartenenti al sodalizio criminale posto in essere in via del Velodromo anche per il reato di detenzione illegale di arma comune da sparo.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...