Roma, alcolici fuori orario: la Polizia appone i sigilli ad un esercizio commerciale in via dei Latini, chiuso per 3 giorni anche un mini-market

Roma, continuano i mirati controlli della Polizia di Stato presso gli esercizi commerciali al fine di accertare l’esatta applicazione, da parte dei commercianti, della prevista normativa di settore e per arginare la vendita di bevande alcoliche oltre gli orari consentiti dalla stessa.

Gli agenti del Commissariato San Lorenzo, diretto da Giuseppe Rubino, hanno notificato, ad un cittadino del Bangladesh di 38anni, il decreto del Questore, ex art. 100 T.U.L.P.S., a causa della violazione delle prescritte misure previste dall’ordinanza sindacale, con conseguente sospensione temporanea della licenza alla vendita per 15 giorni e la chiusura del negozio, sito in via dei Latini.

Il provvedimento è stato adottato a seguito di ripetuti controlli amministrativi presso l’esercizio di vicinato in questione, al fine di sensibilizzare il titolare al rispetto delle vigenti norme, il quale nonostante ciò, ha continuato a reiterare la sua colpevole condotta in contrasto a quanto disposto dall’ordinanza sindacale.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il citato provvedimento è stato emesso, a firma del Questore, dopo l’istruttoria da parte della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, diretta da Agnese Cedrone, e notificato nella mattinata di ieri da parte degli agenti del Commissariato San Lorenzo.

E ancora nel corso degli stessi controlli gli agenti, constato che il titolare di un minimarket in via degli Equi non aveva ottemperato al divieto di sospendere la vendita al dettaglio per l’asporto, dalle ore 18.00 alle ore 7.00, delle bevande alcoliche e super alcoliche, hanno disposto provvisoriamente la chiusura dell’esercizio per 3 giorni.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...