Rivolta d’Adda, rissa in piazza Mazzini: 24enne colpisce il rivale alla testa con una lama di coltello

Rivolta d’Adda (Cremona), la sera del 22 luglio i Carabinieri della Stazione di Rivolta D’Adda, della Stazione di Camisano unitamente al personale dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Crema, sono intervenuti in piazza Mazzini a Rivolta D’Adda per una lite in atto tra cittadini indiani.
Non appena giunti sul posto i militari constatavano la presenza di molte persone che però, seppur agitate, in quel momento non stavano litigando. A terra invece giaceva un uomo con una ferita alla testa, i Carabinieri accertavano che si trattava di un 24enne di nazionalità indiana il quale veniva subito soccorso fino all’arrivo di personale del 118 che lo trasportava presso il pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Crema per le cure del caso, dove veniva medicato e giudicato guaribile con una prognosi di 20 giorni.
Il personale provvedeva quindi a generalizzare le persone presenti sul posto e a raccogliere le testimonianze per poter capire cosa fosse successo.
Dopo aver generalizzato tutti i presenti e raccolto le prime testimonianze, i Carabinieri avviavano le indagini che hanno portato a stabilire che la vittima era stata convinta a recarsi lì in piazza Mazzini, e precisamente all’interno di un cortile prospicente la piazza, da un proprio connazionale per risolvere alcune questioni personali. Una volta sul posto l’uomo che aveva convocato il 24enne lo colpiva alla testa con la lama di coltello e, una volta caduto a terra, alcuni connazionali lo pestavano con calci e pugni.
Nella giornata di ieri, a conclusione delle indagini, la Stazione di Rivolta D’Adda ha quindi provveduto a denunciare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona un cittadino indiano 22enne per le lesioni personali aggravate cagionate alla vittima del pestaggio.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...