Rintracciato a Trieste per una lite dovuta ad una birra

A distanza di 10 anni dall’episodio

Rintracciato per una lite dovuta ad una birra.

Roma. Due amici all’ombra di un albero bevono una bottiglia di birra fresca. L’arsura alla gola fa perdere il controllo. Infatti, dopo averne chieste altre, e dopo aver ricevuto un netto rifiuto dal barista, scatta il gesto istintivo di strapparla di mano.

La bottiglia rotea in aria e finisce poi per infrangersi a terra. L’uomo raccoglie un coccio di vetro e minaccia gli altri di consegnargli i soldi. Vuole rifarsi subito del torto e, con la banconota ricevuta, cerca soddisfazione al bar più vicino. Gli altri, delusi e rapinati, rimangono con l’amaro in bocca, potendo solamente denunciare l’accaduto.

A distanza di 10 anni dall’episodio, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Basovizza lo rintraccia in un’area di servizio a Duino Aurisina.

L’uomo si era fermato a ristorarsi prima di proseguire il suo lungo viaggio. Neanche il tempo di un sorso di una bibita fresca che i Carabinieri hanno scoperto che l’uomo era ricercato per un mandato di cattura.

Il 33enne dovrà scontare 1 anno, 11 mesi e 28 giorni di reclusione per rapina aggravata.

foto fernetti

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...