Rimini, spacca bottiglie in strada e aggredisce i poliziotti: arrestato

Rimini, spacca bottiglie in strada e aggredisce i poliziotti: arrestato.

Nella decorsa serata personale della Sezione Volanti della Questura procedeva all’arresto di un pregiudicato rumeno di 28 anni, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e oltraggio a pubblico ufficiale.
Intorno alle 20.30 due Volanti transitavano nei pressi di viale Regina Elena quando la loro attenzione veniva catalizzata dal rumore di una bottiglia di vetro scagliata a terra. Volgevano lo sguardo in direzione del rumore e notavano sul marciapiede un ragazzo spintonare più volte una donna. Immediatamente i poliziotti raggiungevano l’uomo e lo allontanavano dalla ragazza, visibilmente provata e spaventata.
Al giovane, in evidente stato di alterazione psicofisica, veniva chiesto di esibire un documento ma questo iniziava ad urlare cercando di darsi alla fuga, insultando, sputando e minacciando di morte gli operanti.
I poliziotti riuscivano ad immobilizzare l’uomo per accompagnarlo presso gli uffici della Questura ma una volta collocato all’interno dell’autovettura di servizio iniziava a colpire con calci e testate il finestrino della volante, provocandone la rottura.
Il ragazzo è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza, oltraggio e danneggiamento aggravato. Considerando l’evidente stato di ubriachezza è stato anche sanzionato per ubriachezza molesta.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...