Rimini, Polizia di Stato: lotta a 360 gradi contro il traffico di stupefacenti

Lotta senza quartiere della Squadra Mobile nel contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti nella città romagnola di Rimini.

Rimini, Polizia di Stato: lotta a 360 gradi contro il traffico di stupefacenti.

Si alza il livello della repressione dello spaccio con obiettivo i rifornitori dello stupefacente in città agendo su tutti i livelli, pusher da strada, intermedi e rifornitori.

Gli accertamenti della Polizia di Stato continuano senza sosta al fine di ricostruire e disarticolare il traffico di sostanze illegali in città.

Dopo il recente sequestro ingente di marijuana ed il conseguente arresto di due persone, nella nottata tra il 24 ed il 25 novembre c.a., gli uomini in borghese impegnati, in un servizio di prevenzione e repressione della microcriminalità, controllavano un uomo di origine foggiana, residente a Riccione, che in quel frangente stava armeggiando con una luce tascabile all’interno di un’autovettura, che in seguito si è accertato essere a noleggio e a lui in uso.

Alla vista degli agenti, l’uomo consegnava immediatamente un panetto di hashish del peso di circa 100 grammi, mentre la successiva perquisizione effettuata in flagranza di reato, consentiva di rinvenire una somma di € 835,00 di cui il possessore non sapeva giustificare la provenienza, nonché circa 10 grammi di “cocaina”, suddivisa in 8 dosi già confezionate e occultata nel vano del cambio dell’autovettura, che quindi è stata sottoposta a sequestro.

L’A.G. ha disposto che l’arrestato venga giudicato con rito direttissimo significando che sono in corso ulteriori indagini per individuare ulteriori elementi circa la provenienza della sostanza stupefacente sequestrata.

Si ricorda che nei confronti delle persone indiziate ed imputate vige la presunzione di innocenza.

Rimini, Polizia di Stato: lotta a 360 gradi contro il traffico di stupefacenti

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...