Rimini, passeggiava seminuda in pieno giorno: 43enne denunciata dalla Polizia

La donna, in evidente stato di alterazione psichica, è stata segnalata da alcuni passanti poichè passeggiava in viale Vespucci con minigonna sollevata in vita e senza biancheria intima

Rimini, erano giunte alla sala Operativa della Questura molteplici chiamate da parte di cittadini che segnalavano la presenza di una donna che passeggiava tranquillamente in viale Vespucci seminuda. La donna, una 43enne casertana in vacanza a Rimini, si presentava vestita con una camicetta, scarpe e cappello e una minigonna sollevata in vita, ma priva di biancheria intima, mettendo a scoperto le sue parti intime.
Dopo un breve giro, le volanti riuscivano a rintracciare la turista seduta in una panchina nei pressi di piazzale Marvelli. Durante il controllo, la donna che continuava a bere vodka, pronunciava frasi sconnesse senza riuscire a dare spiegazioni circa il suo comportamento mostrando subito un evidente stato di alterazione psichica dovuta dall’abuso di bevande alcoliche.
Persone sul posto raccontavano ai poliziotti che la donna, poco prima, aveva mostrato le parti intime sollevando la minigonna in presenza di numerosi passanti anche a minori.
Dopo esser stata invitata dagli operatori ad assumere un atteggiamento decoroso, abbassando la gonna ed indossando la biancheria mancante, la stessa è stata accompagnata in Questura e denunciata per atti osceni in luogo pubblico aggravato e contravvenzionata per ubriachezza.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...