Rimini, lite condominiale tra minacce e coltello: la Polizia arriva e scopre 700gr di marijuana in casa di una donna

Rimini, nella serata di due giorni fa una Volante della Polizia di Stato è intervenuta nella zona di Rivabella in quanto sulla linea di emergenza veniva segnalata una lite tra condomini.

Giunti sul posto gli agenti hanno preso contatti con il richiedente il quale riferiva che una sua amica era stata aggredita e minacciata con un coltello da una condomina.
La lite tra le due donne sarebbe scaturita pochi minuti prima. Verosimilmente per questioni attinenti a cessione di droga.
Calmati gli animi e riportata la situazione alla calma, mentre gli agenti procedevano all’identificazione delle parti, hanno avvertito un forte odore di sostanza stupefacente provenire dall’appartamento. Una volta all’interno dell’abitazione gli agenti hanno rinvenuto numerose tracce di sostanza stupefacente del tipo marijuana: 3g sul tavolo della sala, 11g all’interno di un cassetto e altri 17g all’interno di una scatola. I controlli sono proseguiti all’esterno dell’appartamento, ove nascosti in una siepe sono stati rinvenuti ulteriori 677g di marijuana, il tutto sottoposto a sequestro penale.
La ragazza, italiana di 21 anni con precedenti di polizia, è stata arrestata con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. È stata inoltre indagata per minacce e lesioni aggravate.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...