Reggio Calabria, sequestrati oltre 14 kg di stupefacenti, armi e munizioni grazie a intervento dei Carabinieri

Reggio Calabria, Nei giorni scorsi, a Palmi, i Carabinieri nell’ambito di numerosi servizi di perlustrazione e rastrellamento territorio a largo raggio, in area aspromontana volti alla ricerca di luoghi o rifugi realizzati ad hoc, utilizzati come da consolidata prassi dalla criminalità reggina, per nascondere armi, munizioni e droga, per essere poi recuperati al momento del bisogno.

In particolare, a Sinopoli, i militari della locale Stazione, in terreno demaniale, hanno rinvenuto un contenitore metallico con all’interno un fucile a pompa calibro 12, perfettamente efficiente e pronto all’uso e circa 20 munizioni dello stesso calibro.

A San Procopio, invece, nel medesimo contesto operativo, i Carabinieri hanno rinvenuto occultato all’interno di un canneto un sacco con all’interno circa 14,5 chilogrammi di marijuana complessivi, suddivisi in pacchi.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Lo stupefacente, le armi e le munizioni recuperati, sono stati sequestrati e custoditi in attesa degli ulteriori accertamenti del caso.

Notificato inoltre, un Avviso Orale emesso dalla Questura di Reggio Calabria, nei confronti di un 43enne di Palmi arrestato a dicembre dalla locale Stazione Carabinieri, per detenzione di un’ingente quantità di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Continua l’attività di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacente o detenzione di armi e munizioni.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...